Sotto-categorie


 

Tutti   0-9   A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

O orizzonte

Una superficie orizzonteo un sottosuolo orizzonte che si verifica a qualsiasi profondità se è stato interrato, che consiste in materiale organico scarsamente aerato. Di solito è non decomposto o parzialmente decomposto materia organica (lettiera come foglie, aghi, ramoscelli, muschioe licheni) (WRB, 2006). Spesso indicato come histic orizzonte (dal greco histos, tessuto).

Coltivazione biologica

Produzione agricola che in genere pone una maggiore enfasi sulla protezione dell'ambiente e della fauna selvatica e, per quanto riguarda la produzione animale, su misure che sono presumibilmente favorevoli al benessere degli animali. La produzione biologica mira a sistemi di gestione della produzione più olistici per colture e bestiame, enfatizzando le pratiche di gestione in azienda rispetto agli input esterni. Ciò implica evitare, o in gran parte ridurre, l'uso di sostanze chimiche sintetiche come fertilizzanti inorganici, , medicinali, sostituendoli, ove possibile, con metodi colturali, biologici e meccanici. I produttori biologici mirano esplicitamente a sviluppare un terreno presumibilmente più sano e fertile coltivando e ruotando una miscela di colture e utilizzando il trifoglio per fissare l'azoto dall'atmosfera. La produzione di colture geneticamente modificate (GM) e il loro uso nei mangimi animali è vietata. Nel contesto delle statistiche dell'Unione europea (UE), l'agricoltura è considerata biologica se è conforme al regolamento 834/2007 del 28 giugno 2007 sulla produzione biologica e l'etichettatura dei prodotti biologici. Le modalità di attuazione del presente regolamento sono stabilite nel regolamento 889/2008.

Fertilizzanti organici

Letame di bestiame, digestati, concimi verdi, concime, fanghi di depurazione, rifiuti organici (agro) industriali.

Materia organica

Pianta e animale residuo nel terreno in varie fasi di decomposizione. Qualsiasi materiale che fa parte o proviene da organismi viventi. Include materia organica del suolo, pianta residuo, pacciamatura, concimee altri materiali.

Perdita di materia organica

Declino di materia organica contenuto in uno o più strati di terreno quando la perdita annuale di materia organica (ad esempio a causa di ossidazione or erosione) non è sufficientemente compensato dalla plusvalenza annua di materia organica, risultante da residui colturali, compost e letame.

Materia organica, frazione attiva

La parte altamente dinamica o labile di materia organica del suolo che è prontamente disponibile per organismi del suolo. Può includere anche i vivi biomassa. Particolato materia organica (POM) e frazione leggera (LF) sono indicatori misurabili della frazione attiva. Le particelle di POM sono più grandi di altre SOM e possono essere separate dal suolo mediante setacciatura. Le particelle LF sono più leggere di altre SOM e possono essere separate dal suolo mediante centrifugazione.

Materia organica, materia organica stabilizzata

La piscina di materia organica del suolo che è resistente alla degradazione biologica perché è fisicamente o chimicamente inaccessibile all'attività microbica. Questi composti vengono creati attraverso una combinazione di attività biologica e reazioni chimiche nel suolo. humus è solitamente sinonimo di stabilizzato materia organica, ma a volte è usato per riferirsi a tutti materia organica del suolo.

Terreno organico

Un terreno in cui la somma degli spessori degli strati comprendenti materiali organici del suolo è generalmente maggiore della somma degli spessori degli strati minerali.

Materiale organico del suolo

È costituito da detriti organici che si accumulano in superficie sia in condizioni umide che asciutte e in cui qualsiasi componente minerale presente non influisce in modo significativo sul proprietà del suolo. Terreno organico il materiale deve avere carbonio organico (materia organica) contenuto come segue: (1) se saturo di acqua per lunghi periodi (a meno che non sia drenato artificialmente), ed escluse le radici vive, o: 18% di carbonio organico (30% materia organica) o più se la frazione minerale comprende il 60% o più argilla; o 12% di carbonio organico (20% materia organica) o più se la frazione minerale ha n argilla; o un limite inferiore proporzionale del contenuto di carbonio organico compreso tra il 12 e il 18% se il argilla il contenuto della frazione minerale è compreso tra 0 e 60%; o (2) se mai saturato con acqua per più di pochi giorni, il 20% o più di carbonio organico.

Flusso terrestre

Acqua in eccesso che lascia un campo orizzontalmente sulla superficie del suolo perché non può infiltrarsi nel terreno, finendo infine in un fosso o in un ruscello (= superficie deflusso).

Mostra #