Uno dei campi sperimentali di SoilCare si trova a Solør-Odal, a nord di Kongsvinger. Foto: To Seehusen

 

   

Negli ultimi quattro anni, i ricercatori e i consulenti agricoli di SOILCARE hanno esaminato il tipo di misure necessarie per rendere l'agricoltura europea più sostenibile. L'obiettivo è trovare soluzioni adatte alle condizioni climatiche e del suolo locali e alla situazione socioeconomica.

 

I popolazione sta aumentando. Mette anche sotto pressione le aree terrestri in diversi paesi europei, con l'aumento della produzione alimentare sulle aree terrestri in declino. Per prevenire l'esaurimento del suolo, devono essere messe in atto misure locali che contribuiscano a un'agricoltura più sostenibile.

 

Nel progetto di ricerca europeo SoilCare, i ricercatori lavorano da diversi anni per trovare soluzioni alle sfide che devono affrontare le nostre risorse terrestri.

 

"Gran parte della pratica agricola odierna va oltre il struttura del suolo e la composizione del suolo, che a sua volta si traduce in una riduzione qualità del suolo", afferma Jannes Stolte, responsabile del dipartimento di NIBIO e responsabile del progetto SoilCare dalla parte norvegese.

"Cambiando il modo in cui operiamo il suolo, possiamo fermare il deterioramento di qualità del suolo. Questo è assolutamente cruciale se vogliamo essere in grado di mantenere e preferibilmente anche aumentare la futura produzione alimentare".

 

Frederik presenta i risultati del sito di studio Øsaker. Credito fotografico: Kamilla Skaalsveen

Il 4 ° workshop delle parti interessate norvegesi si è svolto presso l'ufficio di NIBIO ad Oslo il 13 marzo 2019. Hanno partecipato in tutto dodici persone; cinque da NIBIO e sette stakeholder esterni. Questi includevano agricoltori, il capo del consiglio della National Farmers Union, rappresentanti del servizio di consulenza e un rappresentante della Royal Norwegian Society for Development.

 

Il workshop è iniziato con un'introduzione della ricercatrice Kamilla Skaalsveen e una presentazione del progetto SoilCare di Jannes Stolte come promemoria generale e un aggiornamento sullo stato di avanzamento del progetto dall'ultimo incontro delle parti interessate. Frederik Bøe e Till Seehusen hanno poi fornito un aggiornamento dai due siti di studio (Solør-Odal e Øsaker) per informare i partecipanti sulle attività e i risultati del 2018 e sui piani sperimentali per il 2019.

 

Ai partecipanti è stato chiesto di descrivere il SICS testato nei siti di studio norvegesi (colture di copertura in generale e colture di copertura per alleviare la compattazione) e i benefici / impatti attesi. Alcuni di questi includevano l'ottenimento di sussidi, il miglioramento del rendimento tramite input azotato e sia la riduzione dei costi che l'aumento del reddito di conseguenza, nonché il miglioramento qualità del suolo e stoccaggio del carbonio. I rischi erano associati alla concorrenza tra le colture di copertura e la coltura principale, all'aumento di parassiti e malattie e alla necessità di applicare il glifosato per eliminare le colture di copertura.

Il sito di studio tedesco presso la fattoria di ricerca di Tachenhausen sta studiando gli effetti del glifosato in a sistema di coltivazione con colture di copertura e lavorazione ridotta senza arare. L'uso del glifosato è attualmente molto dibattuto, con l'opinione pubblica che spinge verso il divieto di questo erbicida. Attualmente, poiché i sistemi di agricoltura conservativa convenzionale dipendono dall'uso di erbicidi per il controllo delle infestanti, è importante comprendere gli effetti del glifosato biologia del suolo. È anche importante sviluppare pratiche di gestione alternative per eliminarne l'uso nel caso in cui sia vietato. Questo conflitto illustra un problema strutturale comune dell'agricoltura nei paesi industrializzati, che richiede progetti di ricerca e gruppi di stakeholder per evitare polarizzazioni e dinamiche distruttive.Il sito di studio tedesco presso la fattoria di ricerca di Tachenhausen sta studiando gli effetti del glifosato in un sistema di coltivazione con colture di copertura e lavorazione ridotta senza arare. L'uso del glifosato è attualmente molto dibattuto, con l'opinione pubblica che spinge verso il divieto di questo erbicida. Attualmente, poiché i sistemi di agricoltura conservativa convenzionale dipendono dall'uso di erbicidi per il controllo delle infestanti, è importante comprendere gli effetti del glifosato biologia del suolo. È anche importante sviluppare pratiche di gestione alternative per eliminarne l'uso nel caso in cui sia vietato. Questo conflitto illustra un problema strutturale comune dell'agricoltura nei paesi industrializzati, che richiede progetti di ricerca e gruppi di stakeholder per evitare polarizzazioni e dinamiche distruttive.

 

Nell'esperimento sul campo i quattro trattamenti consistono in: colture di copertura e applicazione di glifosato, colture di copertura senza applicazione di glifosato, applicazione di glifosato senza colture di copertura e nessun glifosato senza colture di copertura. Tutti e quattro i trattamenti vengono replicati quattro volte (= 16 parcelle) su parcelle di 12 m².

DSC 0031 bassa risoluzione lunga

 

Il sito di studio del Portogallo ha tenuto una giornata porte aperte questo aprile per mostrare agli agricoltori locali i progressi delle loro prove SICS sui concimi verdi.

 

Concime verde

Stakeholder che valutano i concimi verdiUn SICS include la crescita letame verde per guardare l'effetto su qualità del suolo ed è stato accolto particolarmente bene dagli agricoltori e dai tecnici. L'Open Day è stato perfettamente programmato per la piena fioritura dei legumi, che ha suscitato una reazione molto entusiasta da parte dei partecipanti. È stato suggerito che oltre a monitorare il cambiamento in qualità del suolo, calcolare il rilascio di nutrienti dei legumi sarebbe una buona idea. Questo a sua volta aiuterebbe a calcolare solo la quantità necessaria di minerale fecondazione necessario per l'applicazione. La speranza sarebbe di tagliare sia i costi che la dipendenza dai prodotti chimici.

 

 Discussioni OPenDayDopo l'Open Day, è stato determinato il rilascio di nutrienti per 5 specie di legumi: pisello, lupino giallo, trifoglio rosso, trifoglio balansa e trifoglio foglia di freccia. Oltre a migliorare il SOC e il controllo delle infestanti, i concimi verdi forniscono una media del 35%, 25% e 100% dell'estrazione NPK del mais da granella. Un documento che pubblica questi risultati è stato recentemente pubblicato (settembre 2019) su una rivista tecnico-scientifica agricola nazionale.

 

L'agricoltore Rafael Alonso Aguilera nel suo uliveto biologico, con irrigazione a goccia che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana per poi raccolto di copertura SICS. Credito fotografico: Jasmine Black

 

Nel nostro secondo newsletter (Novembre 2017), vi abbiamo presentato i due Siti di studio spagnoli, situato nel sud-est della Spagna vicino ad Almeria - Area A nel bacino di Sorbas-Tabernas e Area B nel Parco Naturale di Cabo de Gata. Recentemente il team di ricerca di SoilCare si è incontrato ad Almeria per discutere i progressi del progetto e visitare i due siti di studio